Ushuaia

Pubblicato da Eleonora il

C’è un posto sull’isola che vi lascerà letteralmente senza parole, dove il passato, il presente e il futuro si incontrano, con un connubio di lusso, divertimento e follia. Eccovi arrivati all’Ushuaia Ibiza Beach Hotel.

ushuaia discoteca ibiza

Dopo il grande Opening Party dello scorso anno con Richie Hawtin in console, a cui ha partecipato praticamente mezza Ibiza. quest’anno l’Opening Party sarà il 19 maggio 2018 e il dj residence sarà Paul Kalkbrenner, con a suo fianco dj del calibro di Andrea Oliva, Steve Lawler, David Squillace b2b Martin Buttrich, UNER, Francisco Allendes e Eats Everything.

In prevendita i biglietti sono già acquistabili.

Calendario Ushuaia 2018:

  • lunedi           Big by David Guetta (dal 4 giugno)
  • martedi        Tomorrowland presents Dimitri Vegas & Like Mike (dal 19 giugno)
  • mercoledi     Tinie Tempah Disturbing Ibiza (dal 6 giugno)
  • giovedi          nervo o hardwello o Martin Garrix  (dal 7 giugno)
  • venerdi          Dystopia (dal 1 giugno)
  • sabato           Ants   (dal 19 maggio)
  • domenica     Kygo (dal 15 luglio)

L’Hushuaia è tutto ciò che non ti aspetti, è divertimento e meraviglia. è lusso e semplicità, è una cornice fantasmagorica in una discoteca che inizia alle 5 di pomeriggio per finire a mezzanotte.

E’ il club che mancava, dove oltre ai ragazzi di 20 anni, ci sono quelli di 30, di 40, di 50.

hushuaia discoteca ibiza

E’ musica al top. I migliori dj di tutto il mondo vengono a suonare qua. Le serate dell’Ushuaia non sono serate da discoteca, ma sono dei veri e propri concerti, con effetti speciali, spettacoli dal vivo,  scenografie pirotecniche, ballerini, coreaografie fantastiche, dei veri e propri spettacoli al’interno di un altro spettacolo che è l’Hushuaia Hotel.

E’ un bosco incantato con un arredamento arrivato direttamente dall’Indonesia per rendere speciale e travolgente la vostra permanenza.

E’ un’atmosfera che vi saprà incantare e cullare in una delle serate più belle della vostra vita.

ushuaia discoteca ibiza

Il calendario delle serate

Ogni sabato all’Ushuaia viene presentato il suo party doc, un party underground che vi strabilierà dal pomeriggio fino a mezzanotte, ANTS, “le formichine”, che negli ultimi anni è diventato ormai un must sull’Isola.

ushuaia discoteca ibiza ants

Mentre tutti gli altri giorni sono dedicati a Quest Star che si alternano ogni giorno della settimana da Avicii (ora non più purtroppo) a David Guetta, alle Nervo solo per citarne alcuni.

ushuaia discoteca ibiza david guetta

A partire dalle 5 del pomeriggio Platja de’n Bossa si trasforma nella patria della musica underground e tecno.

La nuova Ibiza

Yann Pissenem è il direttore artistico e fondatore dell’Ushuaia Beach Hotel, dell’Hard Rock Hotel e da pochissimo anche dell’Hi, che ha preso il posto dello storico Space di Ibiza.

Queste strutture hanno stravolto il volto di Platja d’en Bossa, un tempo un posto isolato e semplice, ora meta del divertimento e della mondanità di quasi tutta l’isola.

Da tutto il mondo nuove tipologie di turisti, clubber ricchi e sofisticati hanno iniziato a scegliere Ibiza come meta delle proprie vacanze.

L’isola è sempre di più al centro del divertimento mondiale, Ibiza rappresenta infatti la patria del divertimento, della trasgressione, della follia, degli eccessi, della libertà per tutto il mondo.

ushuaia discoteca ibiza

Ad oggi l’Hushuaia domina sul panorama musicale e degli eventi.

All’Hushuaia troverete un immenso giardino, con la console di un grandissimo open air club, circondato a ferro di cavallo da pani di camere con gli ospiti dell’hotel.

Alcune camere si affacciano proprio sulla pista e direttamente dal piccolo giardinetto possono ritrovarsi a ballare tra la gente.

Se alloggiate qui quindi scordatevi di dormire, almeno fino a mezzanotte vivrete un’esperienza dance a 360.
Fino appunto alle 24, quando tutto si ferma.

ushuaia discoteca ibiza

Come nasce un’icona 

L’Ushuaia apre i battenti nel 2011, proprio davanti lo storico Space (che oggi è diventato Hi).

Ideatore e proprietario è il francese, genio, visionario Yann Pissenem.

Il nome Ushuaia deriva dalla cittadina più a sud del mondo in Argentina, nel sud America, quando si arriva ad Ushuaia, infatti, sul passaporto viene messo il timbro con su scritto  “fin del mundo”.

Questo perchè quando Yann è arrivato a Platja d’en Bossa non c’era nulla, solo il Bora Bora e una spiaggia vuota e pochi hotel a due stelle, era, appunto la fine del mondo.

Yann Pissenem studia legge, poi si trasferisce a 20 anni a Barcellona dove studia turismo e lavora nel mondo dei bar. Nei suoi anni a Barcellona riesce ad aprire 13 bar, dove organizza spesso feste e situazioni underground.

Ma il suo sogno è sempre stato quello di aprire un club sulla spiaggia, magari su un isola.

Dopo avere valutato altre isole come Minorca, Maiorca e le Canarie, un suo amico dj lo chiama ad Ibiza per proporgli di affittare un vecchio ristorante di fronte allo Space.
Era il 2008 e Yann decide di usare tutti i suoi soldi per affittare quel locale.

E ci vede lungo. Yann, infatti, si accorge che c’è un gap nella movida di Ibiza. Invece di esserci tante feste a tanti orari, magari sulla spiaggia, ci sono in realtà pochi grandissimi club dove c’è vera musica.

Inoltre Yann si rende conto che manca tutta una parte di pubblico. quella che non ha voglia di aspettare le 5 di mattina che arrivi il dj di punta della serata. ma che magari si vuole godere il tardo pomeriggio e la serata intesa fino a mezzanotte.

E cosi nasce l’idea geniale.

Yann inizia ad organizzare le feste dopo pranzo nel ristorante che ha affittato davanti allo Space, una cosa nuova per Ibiza, alla fine però la gente inizia ad arrivare.

Nell’inverno 2008 gli altri due soci vendono il locale. La proprietà infatti non era di Yann, mentre il brand Hushuaia era di sua proprietà.

Yann decide allora di affittare il locale che si trova tra gli attuali Hard Rock Hotel e UshuaIa, dove inizia ad ingaggiare artisti come Luciano, Sven Vath, Tania Vulcano.
Il ristorante e le feste iniziano ad andare bene, ne vengono fatte 3 a settimana gratis e la gente si riversa a centinaia.

Ma nel 2009 alla chiusura della stagione quando la serata con Luciano, Richie Hawtin, e Marco Carola fa 14 mila persone.

Questo inizia a dar fastidio, sia alla polizia che all’associazione dei clubber dell’isola e anche al proprietario dell’hotel di fronte l’Hushuaia.

Ed è li che a Yann viene in mente di proporre ad Abel Matutes, proprietario proprio di quell’albergo di fronte, di mettersi in società e di trasformare l’albergo in un parco divertimenti per adulti. Yann porta cosi il marchio e lo staff e Matutes la struttura.

Le decorazioni che sono il tratto caratteristico dell’Ushuaia sono state acquistate personalmente a Bali da Yann.

il Parco sembra un bosco incantato fatto di tronchi fatati, funghi e animali, proprio come i boschi delle favole, ed è invaso da formichine, ovunque, Yann ha deciso di mettere come segno distintivo le formichine in ogni angolo dell’hotel.

Oltre al colibrì, marchio storico dell’Ushuaia.

ushuaia discoteca ibiza colibrì

Il party della svolta è quello del 14 luglio 2011, con gli Swedish House Mafia che a quel tempo erano fortissimi, soprattutto in Inghilterra, ed il pubblico diventa molto più ampio.

Qualche settimana dopo arriva David Guetta che mette l’Ushuaia al centro dell’attenzione.

L’anno dopo vengono organizzate più feste e ancora di più il terzo anno.

Guetta è tornato, ed è arrivata anche la BBC Radio e da lì è storia.

Un club bellissimo, grandissimo, spettacolare, dove ballare in piscina nel pomeriggio e scatenarsi sotto il palco dalle 5 a mezzanotte con dei veri e propri spettacoli all’aperto.

Non è una discoteca, è un concerto e uno spettacolo.

ushuaia discoteca ibiza

Ushuaia Beach Hotel

L’hotel è proprio sulla spiaggia di Platja d’ en Bossa. E’ un albergo per soli adulti con due piscine, un centro benessere, lettini e ingresso gratuito alle esibizioni serali dei migliori dj della scena mondiale.

ushuaia discoteca ibiza piscina

Le stanze sono tutte dotate di bagno privato con ogni confort e sempre rifornito, dai giardinetti della stanze in basso è possibile accedere direttamente alla pista dove si balla, mentre dai piani alti si ha una vista ancora più privilegiata su tutta la serata.

Le serate e gli spettacoli iniziano alle 5 del pomeriggio e vanno avanti fino alla mezzanotte da giugno a settembre.

Le camere sono 288 tutte ad alto livello tecnologico.

Vicino al Beach Hotel troviamo l’Ushuaia Tower. La grande facciata bianca che si vede da tutta Ibiza colorata da un gigantesco ledwall. L’Hushuaia Tower è caratterizzata per avere ancora più lusso, ma decisamente meno caos.

ushuaia tower discoteca ibiza

Nella nuova Tower troviamo una jacuzzi in ogni camera, e una consolle x box collegata alla doccia.

Sono 181 camere di cui all’ottavo piano ci sono le suite di livello stellare. Vista mozzafiato su Ibiza direttamente dalla vasca idromassaggio.

Se vuoi puoi prenotare l’Ushuaia Beach Hotel clicca qui 

 

ushuaia ibiza discoteca

E per finire vi dico…

… “So live a life you will remember…

Come diceVA Avicii nella sua canzone The nights, e come meglio finire questo articolo sull’Ushuaia visto che proprio qui Avicii ha fatto i suoi più bei spettacoli e ha chiuso i suoi concerti.

L’Ushuaia è presente anche nel suo film documentario Avicii True Stories, oltre che nel suo video della favolosa Wake Me Up.

Le altre discoteche che non potete perdere qualsiasi età voi abbiate sono il Pacha, l’Amnesia, il Privilege e il DC10.

Se sei interessato ai migliori hotel dell’isola ti suggerisco la nostra pagina Hotel a Ibiza Top

Se invece ti interessa sapere tutti i modi per poterti muovere a Ibiza con semplicità ti suggerisco la pagina come muoversi a Ibiza o noleggio auto.

Buon viaggio!

La ragazza con gli stivaletti bassi.


2 commenti

Avatar

Igor Pryadka · 15 Giugno 2021 alle 21:17

Ho apprezzato davvero tanto questo articolo soprattutto per il riferimento all’arte sia sotto forma fisica che musicale e in questo Ushuaia è stato il migliore sin dall’inizio perché è composto da danti concept che formano poi quello che è questo colosso, ogni angolo di quel posto è da vivere perché ogni cosa ha originalità e anima a sé. Penso che debba essere portato sempre più in alto come marchio in tutto il mondo perché tante persone proprio come me l’hanno scoperto solo perché c’era la serata del proprio artista ma se solo avessi avuto un giorno in più in quel posto lo avrei dipinto perché penso che sia il band vincente❤️

    Eleonora

    Eleonora · 25 Giugno 2021 alle 18:07

    Grazie Igor, è proprio così!
    Una serata all’Ushuaia è una vera e propria esperienza aldilà del dj della serata!
    Eleonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *