Le Grotte dei Pirati (Cova de can marcà)

Pubblicato da Eleonora il

Le Grotte dei Pirati

Una deviazione appena a est prima di Port de Sant Miquel vi porterà direttamente alle grotte dei pirati, la Cova de Can Marcà, un posto magico e incantato, pieno di storia e leggenda.

le grotte dei pirati ibiza cova de can marcà

Per arrivarci potrete usare l’auto o l’autobus diretto a Sant Miquel scendendo alla penultima fermata.

Cova de Can Marcà

La grotta dei pirati si chiama Cova de Can Marcà ed è una cava nascosta, in cui i pirati si nascondevano e nascondevano le merci di contrabbando.

Appena arrivati ci si trova in un bosco straordinario per via del silenzio, tutto silenzio attorno, interrotto solo dal suono di un flauto in lontananza che rende l’atmosfera come irreale, non c’è niente da fare l’energia e la vicinanza di Benirras si sente.

La pace che vi accoglierà vi stupirà in maniera straordinaria e vi sembrerà di stare in un altra epoca, le discoteche e le follie di Ibiza lontane come in un altro spazio tempo.

cova de can marcà ibiza le grotte dei pirati

Da un percorso nel bosco, si arriva ad una terrazza dalla quale è possibile ammirare una vista mozzafiato a picco sul mare, sulla baia di Puerto de San Miquel, una delle migliori viste di tutta l’Isola.

le grotte dei pirati ibiza cova de can marcà baia de puerto de san miquel

La visita alle grotte dei pirati

Il biglietto di entrata alle grotte dei pirati è di 11 euro, si aspetta l’orario del gruppo successivo, d’estate parte un gruppo ogni mezz’ora. e si scende in gruppi multiculturali, la guida vi condurrà traducendo di volta in volta tutto in tutte le lingue.

le grotte dei pirati ibiza cova de can marcà baia de san miquel

L’arrivo alla Cava de Can Marcà è altrettanto mozzafiato, su una stradina a picco sul mare dalla quale si accede direttamente alle grotte.

Da qui inizia l’escursione guidata per seguire le gesta dei pirati e dei contrabbandieri raccontate dalla guida.

le grotte dei pirati ibiza cova de can marcà

In alcuni punti le rocce e l’acqua sono illuminate in maniera sorprendente.

Le grotte dei pirati hanno un percorso di circa 40 metri, e al loro interno sono presenti stalattiti, stalagmiti e colonne. All’interno troviamo varie sale, come la sala dell’Entrata, la sala del Tempio, la sala del Budda e la sala della Cascata.

La cava non è molto grande e l’intera visita dura circa quaranta minuti. Ma è davvero molto affascinante sia la cava che tutto il paesaggio intorno.

La Cava de Can Marcà ha più di centomila anni, si è formata grazie a dei movimenti tellurici e ai cambiamenti climatici, nel corso degli anni ha superato le glaciazioni e le temperature tropicali.

Ora è fossilizzata, tranne che nei punti dove l’acqua continua a gocciolare formando fantastiche stalattiti e stalagmiti.

Tra gli anni ’30 e gli anni ’70 era utilizzata dai pirati per nascondere tabacco e alcolici illegali.

Tra i cunicoli si possono ancora trovare misteriosi segni rossi e neri che servivano ai pirati per orientarsi all’interno della cava.

La cava aveva tutta un’altezza di circa 10 centimetri e i pirati dovevano letteralmente strisciare dentro la cava.

Molte parti sono rimaste intatte, altre sono state alzate in modo che si possa visitarla in maniera confortevole.

le grotte dei pirati ibiza cova de can marcà

           Apertura della cava di 10 centimetri di altezza

La terrazza delle grotte dei pirati

Altra cosa da non perdere se vi recate alle grotte dei pirati è un aperitivo sulla terrazza non appena avrete finito la visita.

la grotta dei pirati ibiza la cova de can marcà baia de san miquel

Ammirate le coste frastagliate e il profondo azzurro del mare, che dire, non sarei più andata via…

Per ulteriori informazioni vai su www.covadecanmarsa.com 

Se stai cercando un Hotel a Ibiza clicca su Guida ai migliori Hotel a Ibiza.

Se sei interessato ai migliori hotel dell’isola ti suggerisco la nostra pagina Hotel a Ibiza Top

Se invece ti interessa sapere tutti i modi per poterti muovere a Ibiza con semplicità ti suggerisco la pagina come muoversi a Ibiza o noleggio auto.

Buon viaggio!

La ragazza con gli stivaletti bassi


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *